Team » squadra & staff

squadra & staff

Roster

N.
Player
Ruolo
Altezza
Anno
Luogo di nascita
1 FERRARO Massimiliano Ala 198 1998 Trieste
 
Ala di 198 centimetri, classe 1998 e under, Ferraro è un prodotto del Settore Giovanile di Trieste, sua città natale e prima squadra con cui ha esordito e militato nel campionato di A2 dal 2014 al 2017. Nella stagione successiva per l’ala giuliana arriva la prima chiamata lontano da casa, alla corte della Pallacanestro Crema in Serie B; una stagione, quella in terra lombarda, in cui Ferraro si mette in mostra come uno dei prospetti più interessanti: nel primo anno lontano da Trieste, Ferraro colleziona buone statistiche mostrando tutta la sua duttilità: mano morbida, rimbalzi e intelligenza cestistica. Caratteristiche, queste, che gli valgono la chiamata di Cesena nella stagione seguente, una bellissima cavalcata dove, da under, Ferraro acquisisce ancora più esperienza e consapevolezza arrivando prima alla finale di Coppa Italia, persa con Omegna, e quella Playoff in cui i suoi Tigers hanno ceduto solamente al’ultimo turno, in gara-5, contro Orzinuovi. E, nemmeno a dirlo, la formazione orceana sarà proprio la successiva, quest’anno, in Serie A2. E nelle undici partite giocate con la formazione bresciana Ferraro, uscendo dalla panchina, ha sempre dato il suo utilissimo apporto, salvo pagare il cambio in panchina a metà stagione con conseguente passaggio nelle file dell’Assigeco Piacenza, ultima tappa prima dell’approdo a Jesi. Un’Aurora in cui Ferraro ricoprirà nuovamente un ruolo centrale in cui, oltre ad agire da 3 titolare, dovrà anche dare minuti di riposo a Rizzitiello svolgendo quel ruolo di duttile tuttofare che lo ha finora contraddistinto.
6 FABI Matteo Play/Guardia 188 1991 Fermo
 
Nato a Fermo l’8 ottobre 1991, Fabi (188 cm per 81 kg) cresce nelle giovanili di Porto Sant’Elpidio, debuttando nel 2009 in serie C. Nella prima vera stagione da senior Matteo è protagonista in C a Loreto, un anno che gli vale la chiamata di Fossombrone esordendo tra i cadetti. Per diverse annate, poi, le Marche sono il suo palcoscenico con esperienze prima a Civitanova, poi un biennio con Porto Sant’Elpidio, per concludere, quindi, con la Final Four conquistata in quel di Montegranaro sponda Poderosa. Anno dopo anno Fabi si consolida e dimostra di essere un valido elemento per la categoria: ad accorgersene è San Severo, prima esperienza al di fuori della terra natia. Nel 2017 ecco il primo sbarco nel nord del panorama cestistico, quando il neo arancioblù firma per Lecco mettendosi in evidenza proprio con coach Meneguzzo in panchina in una stagione da 10,6 punti e oltre 2 assist a partita. Le successive squadre di Fabi rispondono al nome di Teramo (altra annata chiusa ben oltre la doppia cifra di media), Crema, dove accumula numeri di assoluto valore, e, all’inizio della scorsa stagione, Pavia, ultima tappa prima di lasciare la Lombardia e tornare nuovamente a Civitanova. Con la maglia della Rossella il suo contributo, in settimana come la domenica, risulta importante per centrare la salvezza al primo turno dei playout contro Teramo. Combo guard moderna, l’esterno marchigiano nasce playmaker ma può tranquillamente agire anche nello spot di “2”. Giocatore molto intelligente, nel corso della sua carriera ha ampiamente dimostrato di saper gestire e far girare i suoi compagni ma sapendo anche mettersi in proprio, specie con il suo palleggio, arresto e tiro e con le conclusioni dalla lunga.
7 MEMED Rezart Guardia 191 2003 Skopje
 
Nato a Skopje (Macedonia), in pianta stabile con la nazionale giovanile di categoria con la quale, nell’estate 2019 ha disputato gli Europei Under 16 in Friuli Venezia Giulia. È un play-guardia con un importante istinto realizzativo.
10 GLORIA Mirko Ala/Centro 204 1995 Piazza Armerina
 
Nato a Piazza Armerina il 14 agosto del 1995, dopo aver fatto tutta la trafila delle giovanili nella sua Sicilia, Gloria si trasferisce a Roseto dove completa la formazione esordendo in DNA Silver prima di iniziare il suo percorso nei campionati senior. L’anno successivo, infatti, è molto importante perché prima esordisce in Serie B con Giulianova, arrivando fino ai playoff, e poi viene notato da coach Sacripanti e convocato spesso in Nazionale Under. Un’esperienza che gli riapre le porte della Serie A2, con Trapani che lo riporta nella regione natia come cambio dei lunghi Dopo un breve ritorno a Roseto e mezza stagione alla Stella Azzurra Roma, per Gloria, dal 2017 al 2019, arriva la definitiva esplosione con Borgosesia: nella prima stagione in Piemonte chiude a una media di 10 punti e 6 rimbalzi, che ne fanno un punto fermo di coach Bolignano anche per la stagione successiva in cui il centro siciliano si conferma come uno dei giovani lunghi più produttivi del girone A coi suoi 13.4 punti e 9 rimbalzi a partita. Nella sfortunata stagione del Covid Gloria si divide tra Pavia e Olginate, prima del ritorno, nell’annata appena trascorsa, in Sicilia a Torrenova. Con la formazione biancoblù il neo-aurorino fa registrare le sue migliori cifre in carriera concludendo con una media di 16,7 punti, 10,1 rimbalzi e 1,1 assist in 31 minuti sul parquet; cifre importanti, insomma, che hanno messo in evidenza quella sostanza e quella solidità per cui la The Supporter l’ha voluto a Jesi.
11 FIORAVANTI Matteo Guardia/Ala 195 1997 Cantù
 
Guardia-ala di 195 centimetri, Fioravanti è un classe 1997 nato e cresciuto a Cantù. Proprio con la società brianzola, Fioravanti segue tutta la trafila delle giovanili, allenandosi anche con la prima squadra e centrando tre finali Nazionali, quelle Under 17 e 19 nel 2014, categoria, quest’ultima, in cui bissa la partecipazione nella stagione successiva. Nel 2016, infine, la ciliegina sulla torta con la vittoria della DNG (lo Scudetto Under 20) da protagonista proprio di fronte al pubblico del “suo” Pianella. Annate, queste, in cui il neo-aurorino partecipa prima alle giornate azzurre organizzate dal Settore Giovanile FIP e, nel 2015, è riserva a casa delle nazionali u18 ed u20. Il 2016 è l’anno del suo sbarco definitivo “tra i grandi” con la firma a Taranto, che gli offre durante il mercato estivo un ruolo da assoluto protagonista. Proprio la stagione in Puglia, in termini di cifre è la sua miglior annata finora, con 12 punti di media a gara in 29 minuti di utilizzo, con il 50% da 2 ed il 34% da 3, conditi da 6 rimbalzi e quasi 2 assist. Nella stagione successiva, si trasferisce al Cuore Napoli Basket in serie A2, dove mette a segno 6 punti per gara in 15 minuti. A Febbraio dello stesso anno, firma per la Baltur Cento in serie B, dove conquista la promozione alle Final Four di Montecatini collezionando con la compagine biancorossa 8 presenze, nelle quali mette a segno circa 5 punti di media a partita in 15 minuti. Una A2 che torna a giocare proprio con la canotta emiliana, trasferendosi solo a stagione in corso alla Sangiorgese, penultima tappa del suo giro d’Italia. Nelle due annate successive, infatti, Fioravanti è un tassello importante nello scacchiere di Cassino, due anni in cui colleziona, rispettivamente, 11,6 punti e 5,6 rimbalzi in 27 minuti di utilizzo nel 2019/20 e 7 punti, 4,8 rimbalzi e quasi un assist (con ottime percentuali, quasi il 50% da due e il 38% da tre) in 20 minuti di media.
14 GINESI Alex Guardia 182 2003 Jesi
 
20 VALENTINI Antonio Play/Guardia 187 1999 Jesi
 
Nato e cresciuto a Jesi e nell'Aurora Basket, Valentini ha fatto tutta la trafila delle giovanili con la maglia arancioblù crescendo anno dopo anno nei tanti campionati di Eccellenza disputati. Come per tutti i giovani virgulti jesini, il primo campionato senior che lo vede protagonista è la Serie D con la maglia della formazione satellite della Virtus 88 con cui, in due stagioni, viaggia sempre in doppia cifra, mettendosi in luce nell'ultima annata con oltre 13 punti di media. L'anno seguente Antonio Valentini approda in Prima Squadra, giocando anche in C Silver con la maglia dell'Aesis '98. Una doppia esperienza, questa, che, da un lato, gli ha dato la possibilità di collezionare i primi minuti da professionista e di imparare e crescere in allenamento giocando anche contro gli americani, dall'altro di consolidare il suo percorso naturale nei campionati regionali senior dove, sotto la guida dell'attuale assistant coach arancioblù Francesco Francioni, ha acquisito esperienza e consapevolezza. Nella scorsa stagione: Antonio ha vestito la ca otta della Pallacanestro Senigallia, in Serie B, incrociando l’Aurora Basket; e rendendosi protagonista nel match di andata all'UBI Banca Sport Center, con un acuto che ha messo in discussione un match poi vinto dagli arancioblù. Buon tiratore sugli scarichi, difensore e dotato di ottima intelligenza cestistica, Antonio quest'anno, avrà doppie responsabilità: da un lato dovrà dare minuti di riposo importanti sia da playmaker che da guardia, dall'altro dovrà mettere in campo tutta la sua voglia ed energia dalla panchina
25 CALVI Giorgio Ala/Centro 204 2001 Melzo
 
Nato a Melzo (MI), alto 203 centimetri per 97 chili, il lungo lombardo è cresciuto nel prestigioso settore giovanile del Don Bosco Livorno, assaggiando negli anni anche i campionati senior. La prima tappa del suo percorso tra i pro corrisponde alla stagione 2019/2020 dove, fino alla sospensione per il Covid, accumula esperienza ritagliandosi uno spazio come quarto lungo. L’anno successivo, per metà stagione, ricopre lo stesso ruolo alla Tezenis Verona, scendendo in campo solo tre volte prima di cambiare casacca e cercare più spazio; da marzo, infatti, Calvi approda alla corte di Piombino, in Serie B, sotto la guida dell’ex tecnico arancioblù Damiano Cagnazzo. Nello spezzone di quest’ultima annata, il lungo milanese si mette in luce mostrando quelle che sono le sue caratteristiche peculiari: giocatore dinamico con delle ottime doti fisiche, mano dolce e capace di fare canestro anche dalla media e dalla lunga distanza e soprattutto una gran voglia di lavorare e migliorare il proprio bagaglio tecnico e tattico, già buono di partenza.
32 RIZZITIELLO Nelson Ala 198 1984 Milano
 
Nato a Milano il 4 maggio del 1984 ma jesino doc, Nelson ha esordito da professionista proprio con la maglia dell'Aurora in A2 nella stagione 2002/03. Cresciuto nel vivaio aurorino, il talento di Rizzitiello viene notato dalla Stella Azzurra Roma, formazione con la quale conclude il percorso giovanile, prima di tornare a vestire ancora il gialloverde di Jesi nel 2005. Quella è stata l'ultima apparizione di Rizzitiello con la maglia della sua città, iniziando dall'anno successivo il suo lungo peregrinare su tutti i parquet d'Italia: Ancona, Patti, Barcellona Pozzo di Gotto, San Severo, Piacenza (sponda Copra, la stessa, in passato, ma senza incrociarsi di coach Ghizzinardi), Napoli e Trapani, la prima piazza che gli regala il salto di categoria. È con la maglia granata, infatti, che Nelson torna a Jesi da avversario, in quella A2 Gold 2013/14; ma soprattutto è il primo salto di Rizzitiello che, dopo l'esperienza a Palermo, diventa asso di promozioni conquistandone tre in fila con l'Eurobasket Roma, Montegranaro e Cento. Anche nelle ultime due annate Nelson è stato punta di diamante di squadre che puntavano al grande salto, con Palestrina prima, fermata soltanto in finale da San Severo, e con Omegna poi: fino allo stop per il Covid, l'ala ha viaggiato a 11 punti di media con 4,3 rimbalzi, un assist e 0,7 recuperi a partita. Dopo questo lungo giro d'Italia, Nelson ha deciso, quindi, di sposare in pieno il progetto arancioblù, accettando e comprendendo l'importanza del suo ruolo in questa Aurora giovane e soprattutto jesina
34 COCCO Daniele Ala/Centro 195 2001 Chieti
 
Nato e cresciuto a Chieti, Cocco è un 4/5 di 195 centimetri dalla mano molto educata. Dopo la trafila giovanile, è con la società teatina che Cocco si toglie le prime soddisfazioni nel mondo senior, prima vincendo il campionato di Serie D nella stagione 2017/18 con il Basket Chieti, poi, nella stagione successiva facendo parte della Teate militante in Serie B segnando anche i primi punti nel terzo campionato giovanile. Contemporaneamente, Daniele è stato impegnato anche nel campionato di C Silver conquistato l'anno prima, portando il suo prezioso contributo con 14,3 punti di media in 20 partite. L'anno successivo il lungo abruzzese si sposta di pochi chilometri trasferendosi a Pescara dove, oltre a proseguire il percorso di crescita a livello senior, incrocia la via dell'Aurora nel campionato Under 18: è proprio nella massima competizione giovanile che Cocco si mette in luce risultando, fino alla conclusione per il Covid, il sesto miglior realizzatore (18,9 punti a partita, proprio alle spalle del nostro Giacché) e il miglior rimbalzista (12,3, alla pari del prospetto pesarese Basso). Nello specifico, poi, la miglior prestazione la realizza proprio all'Ubi Banca Sport Center quando, contro i pari età arancioblù, mette a referto 32 punti e aggiungendoci 22 rimbalzi (di cui 13 in attacco). Lungo moderno con buone mani e letture, Cocco è sicuramente un giocatore di energia e durezza che darà una gran mano in allenamento, si farà trovare pronto nelle occasioni in cui verrà chiamato in causa da coach Ghizzinardi ma sarà anche un'importante aggiunta anche per l'Under 20 arancioblù.
99 MAGRINI Mattia Guardia 190 1993 Osimo
 
Cresciuto nel vivaio della Stamura Ancona dove ha sempre disputato campionati di Eccellenza, è con la formazione biancoverde che la guardia osimana si consacra anche nei campionati senior: a sedici anni, infatti, Magrini è già protagonista con una stagione a quasi 12 punti di media e, soprattutto, un ruolo già da primo violino. Nemmeno un anno e per lui scocca l'ora di lasciare le Marche e iniziare il suo personale giro d'Italia che, anno dopo anno, consoliderà certezze e qualità: prima di tutto Chieti, la stagione che a suo stesso dire sarà una delle più formative, poi Senigallia, tre stagioni a Montegranaro inframezzate da una parentesi a Monsummano e Torino prima di tre stagioni da vero protagonista tra la Bakery Piacenza e Valsesia. Prima di approdare a Jesi, però, “Magro” ha rischiato di fare un brutto scherzo all'Aurora quando, con Imola, mette a referto 25 punti in una contesa finita solo ai supplementari e nella quale la sua Andrea Costa sfiora il colpaccio. Così arriviamo alla stagione scorsa, un'annata in cui la guardia numero 99 si mette in evidenza risultando il miglior realizzatore dell'Aurora con 14,1 punti a partita, 4,3 rimbalzi e 3,1 assist, ma soprattutto siglando alcune prestazioni assolutamente decisive: la raffica di triple a Rimini che hanno propiziato la rimonta vincente, le conclusioni della staffa a Giulianova, con Porto Sant'Elpidio, Senigallia e il canestro definitivo a Teramo. Quest'anno, anche per Magrini, il ruolo sarà di quelli importanti in una stagione in cui, oltre a confermare le sue doti realizzative, sarà anche uno dei senior di riferimento per la crescita e lo sviluppo di questo nuovo progetto a tinte arancioblù


Staff Tecnico

Meneguzzo Massimo Capo Allenatore
Allenatore conosciuto in tutto il panorama cestistico nazionale, Meneguzzo è un veterano delle panchine di tutta Italia: partito dal Settore Giovanile in varie esperienze, prima come Responsabile e poi come Coordinatore, il neo tecnico arancioblù ha allenato in diverse piazze importanti come Desio, Monza, Treviglio, Riva del Garda, Casalpusterlengo e Bergamo. Dopo un passaggio in Puglia (in due frangenti diversi, prima a Corato poi a Martina Franca), Meneguzzo ha trascorso le ultime sei stagioni tra Lecco ed Olginate : prima quattro stagioni nella città lecchese, ottenendo sempre la qualificazione ai playoff con due semifinali come ciliegina sulla torta (la prima nel 2015 eliminando la corazzata Cento al primo turno, l’ultima nel 2017 arrivando sino a gara-4 contro la finalista promozione Bergamo), poi due anni alla guida di Olginate, formazione alla seconda esperienza nella terza serie nazionale, portata prima a un passo dai playoff (due vittorie appena di distacco dall’ottava in classifica) e poi lasciata a dicembre 2019 quando era comunque in zona di classifica più che tranquilla. Nel nobile curriculum di Meneguzzo anche la partecipazione (marzo 2006 su invito della Federazione) come Formatore Nazionale al Master in Relazione e Comunicazione didattica nella Pallacanestro al termine del quale ha conseguito il titolo di Superformatore per la Regione Lombardia, mansione che tutt’ora ricopre.
Francioni Francesco Vice allenatore
Dopo una lunghissima esperienza a Osimo, sia con le giovanili, sia con la prima squadra (da assistente e da capo allenatore), l'approdo di Francioni a Jesi è datato 2017 ma con la formazione dell'Aesis: una promozione in C Silver prima, un campionato tranquillo ma dando tantissimo spazio ai giovani l'anno successivo, gli stessi che nel 2018/19 guida anche nell'Under 18 di Eccellenza dell'Aurora Basket. Nella scorsa stagione Francioni entra nello staff della prima squadra, affiancando prima Valli e poi coach Ghizzinardi, continuando a guidare i “terribili” Under 18 di Eccellenza che, prima dello stop per il Covid, si stavano giocando una meritata qualificazione all'interzona
D'Angelo Paolo Assistente Allenatore
Possanzini Diego Preparatore Fisico
Jesino doc e con l'Aurora ormai dal 2012, Possanzini è stato il Preparatore Fisico del Settore Giovanile arancioblù e, ora, approda in prima squadra. Laureato in Scienze Motorie e Preparatore Fisico Nazionale Fip, Diego ha alle spalle anche una decennale esperienza in altre discipline come tennis e nuoto, oltre, come detto, al tanto lavoro fatto con il nostro vivaio
Mastri Matteo Preparatore Fisico
Anche lui laureato in Scienze Motorie con specializzazione in Scienze e Tecniche dell'Attività Sportiva e con abilitazione come Preparatore Federale, Mastri è stato il Preparatore Fisico dell'Aesis '98 Jesi per quattro stagioni, lavorando anche con l'assistant coach Francioni


Staff Sanitario

 
D'Ambrosio Pompeo Medico sociale
Il dottor Pompeo D'ambrosio, originario della provincia di Perugia, diventa medico sociale dell'Aurora a fine luglio del 2011. Stimatissimo medico dello sport, ha maturato molta esperienza, tra le altre cose, anche nella pallacanestro rivestendo il ruolo di responsabile dello staff medico del Fabriano Basket in numerose stagioni tra LegaA e Legadue.
Carloni Sergio Ortopedico
Cardinaletti Ugo Massofisioterapista
Il Massofisioterapista Ugo Cardineltti arriva all'Aurora Basket nel marzo 2011, per sostituire Domenico Costa (massaggiatore arancio-blu per 10 stagioni) passato alla anazionale di beach-volley. Cardinaletti è nato nel 1983 ed ha regolare diploma da fisioterapista riconosciuto dal CONI. Aveva già lavorato per un breve periodo con la Fileni Bpa nell'estate 2010 durante il pre-campionato, destando un'ottima impressione. Poi aveva cominciato la stagione sportiva 2010/11 con la Robur Osimo, in Serie A Diletanti, ma si è reso immediatamente disponibile quando è arrivata la chiamata dell'Aurora.
Battisti Andrea Osteopata


Staff Logistico


« indietro

Title Sponsor

Main Sponsor

Gold Sponsor